Sondaggi

Come trovi il nuovo sito della base?
 

Chi è online

 2 visitatori online

Login



Condividi

Base Nautica - CND - Gruppo Scout Nautico Celle Ligure 1°
Il gabbiere: un servizio competente! PDF Stampa E-mail

Il gabbiere: un servizio competente!

In questi anni molti di noi hanno avuto modo di venire in contatto con il Settore Nautico: un campo di competenza, il Roverway, un'uscita in barca... In ognuno di questi incontri c’è stata la presenza di una fantomatica figura chiamata “gabbiere”. Ma chi sono questi gabbieri?

 

CHI SONO

In questi anni, molti di voi avranno avuto modo di venire in contatto con il Settore Nautico. Un campo di Competenza, il Roverway, un uscita in barca.. In ognuno di questi incontri c’è stata la presenza di una fantomatica figura chiamata “Gabbiere”.

Ma chi sono questi Gabbieri?
In realtà non esiste (ancora) nella nostra associazione, una figura “ufficiale” con questo nome all’interno della branca R/S. Ad aumentare la confusione, l’unico riferimento alla parola “Gabbiere” arrivava dalla branca E/G, nella figura dell’omonimo brevetto di competenza (ed escluso nell’ultimo Consiglio Generale).
È però tradizione consolidata nelle Unità Nautiche, chiamare Gabbiere il Rover o la Scolta che hanno acquisito la capacità di insegnare la tecnica nautica in generale e della vela in particolare e lo mettono a disposizione degli altri.
Infatti, dal momento che il settore nautico offre a tutte le unità la possibilità di sperimentare l’ambiente acqua attraverso il gruppo di persone (capi e tecnici) che costituiscono i CENTRI NAUTICI, il Gabbiere è quel Rover o quella Scolta che presta il proprio servizio al Centro Nautico, conducendo in acqua tutte le unità che ne fanno richiesta.
Quindi…Il Gabbiere è colui che mette la propria competenza al servizio degli associati che vogliono utilizzare l’ambiente acqua.
Naturalmente per arrivare a questo bisogna acquisire una serie di capacità e tecniche di buon livello, che si possono trovare nei Corsi di Tecniche Nautiche organizzati a livello nazionale.
 
 
DOVE OPERANO
 
Da qualche anno il settore Nautico ha aperto la possibilità di sperimentare l’ambiente acqua a tutte le unità. In questo modo il campo di azione del gabbiere si è notevolmente ampliato. In particolare la sua utilizzazione, che fino ad oggi era quasi esclusivamente riservata alla branca E/G, è stata estesa anche alle altre branche.
Di conseguenza un Gabbiere, attraverso il Centro Nautico, è chiamato a prestare il suo servizio per la branca L/C, in occasione ad esempio di Piccole Orme in ambiente acqua, (oltre ai branchi – CDA principalmente - che chiedono di poter fare un’esperienza “acquatica” – canoa o barca a vela) o per la branca R/S, che sempre di più si affaccia alla possibilità di vivere un pezzo della vita comunitaria utilizzando l’ambiente acqua (route in canoa, uscite in barca a vela, etc.). I gabbieri hanno prestato un ottimo servizio in occasione del ROVERWAY 2006 con l’organizzazione di botteghe nautiche, una delle quali (“ARNO SCOUT UNIVERSITY”) ha visto la partecipazione del più alto numero di R/S di tutto il Roverway! Ci sono infine una serie di esperienze a cui i gabbieri sono chiamati; ad esempio per associazioni che utilizzano imbarcazioni per disabili, oppure a Nisida, dove la zona Napoli organizza campi a favore della comunità di recupero “il ponte” e utilizza le imbarcazioni presenti sul posto.
L’utilizzazione del gabbiere resta comunque legata, per tradizione, al Centro Nautico di cui fa parte (ce ne sono una quindicina sparsi in tutta Italia), e cioè a quelle “strutture logistiche tecnico – pratiche – operative, costituite da Capi e Tecnici che offrono la propria competenza con lo scopo di permettere a tutte le unità di sperimentare l’acqua come ambiente educativo”.
 
 
I LORO COMPITI
 
Durante l’arco dell’anno, sono sotto il controllo del gabbiere la pulizia, il rimessaggio, la riparazione e l’armamento di tutti i mezzi usati, siano semplici canoe o barche complesse.
All’interno della propria unità, il gabbiere è inoltre una guida sul campo, e cura quindi anche le “lezioni di teoria” finalizzate ad una specialità o a un brevetto specificamente nautico.
È però nell’ambito del Centro Nautico cui fa capo che la sua azione è più visibile, perché più ad ampio raggio: normalmente il Centro Nautico utilizza i gabbieri nei progetti di livello regionale e nazionale, (Campi di Specialità o Competenza, o addirittura in mare aperto su imbarcazioni d’altura) ma soprattutto nell’accoglienza ai gruppi e alle unità, garantendo competenza e sicurezza.
 
 
FORMAZIONE GABBIERI, NOMINE
 
Come già accennato, il Settore Nautico propone ogni anno, avvalendosi anche delle strutture dei mezzi e del personale dei vari Centri Nautici, corsi di attività nautiche ad ogni livello, aperti a tutta l’Associazione.
Uno di questi è il Corso di Formazione Gabbieri, rivolto a R/S o Capi che vogliono acquisire la competenza tecnica necessaria a porsi come istruttori, per offrire agli altri le proprie capacità. Si propone in questo corso molta vela e molto approfondita, l’utilizzo dei motori, il recupero di uomo a mare, il salvamento a nuoto, le tecniche di primo soccorso.
Oltre a questo, da più di una decina di anni vengono proposte e realizzate a livello locale, ovvero dai singoli Centri Nautici, attività formative specifiche per i gabbieri.
Per questo scopo, in alcuni casi ci siamo avvalsi anche della collaborazione con la Lega Navale Italiana, LNI, associazione che nel proprio statuto prevede proprio la diffusione nei giovani della cultura marinaresca.
Per quello che riguarda invece la procedura delle nomine a gabbiere, il Settore Nautico, alla luce del nuovo regolamento in vigore dal 2008, sta elaborando la procedura, che terrà conto sia del parere del Capo centro, che di quello del capo clan di provenienza, infatti la nomina non è una medaglia al valore, ma il riconoscimento di un impegno ad operare in modo costante e continuativo presso la propria unità di provenienza e Centro Nautico, e di un preciso livello tecnico minimo che assicuri, tra il resto, lo svolgimento delle attività nautiche in piena sicurezza.
Per concludere, riteniamo importante dare una serie di indicazioni utili a chi vuole prendere contatti con il Settore Nautico. 
Per informazioni sui CN, sui gabbieri che vi lavorano e su tutte le attività nautiche ad essi collegate, potete contattare gli Incaricati Regionali al Settore Nautico della vostra regione, se già ci sono, o gli incaricati nazionali se non sono ancora stati nominati. Oppure potete contattare via E-mail i due responsabili nazionali Gabbieri.
 
Incaricati regionali fare riferimento alla vostra regione
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
Incaricati nazionali al settore nautico
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
Incaricati Nazionali Gabbieri
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .
 
 
Daniele Zauli & Francesco Bordin
(Incaricato nazionale & resp. Naz. Gabbieri)
 
[articolo tratto da Camminiamo Insieme n°3/2008] 
 

Questo sito utilizza i cookies per migliorare l’esperienza di navigazione. L’informativa completa sulla Privacy e l’utilizzo dei cookies è di seguito riportata. Privacy Policy.

Accetto i Cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information