Sondaggi

Come trovi il nuovo sito della base?
 

Chi è online

 8 visitatori online

Login



Condividi

Base Nautica - CND - Gruppo Scout Nautico Celle Ligure 1°
Scautismo Nautico: provare per credere! PDF Stampa E-mail

Scautismo Nautico: provare per credere! 

L’unico reparto nautico della Sardegna rivolge un invito a tutti i “gruppi terrestri”:
«Non abbiate paura di avventurarvi nell’ambiente acqua».
 
 
Quattro anni fa la nostra comunità capi, dopo alcuni tentativi effettuati negli anni precedenti, non andati a buon fine, forse perché i tempi non erano ancora maturi, trovò il coraggio di avventurarsi nei rivoli di quello che, allora, era (s)conosciuto come scautismo nautico. (P.E. n. 8/2005, pag. 21).
Dico sconosciuto, perché effettivamente la maggior parte di noi non aveva la minima idea (ignorava quasi completamente) di cosa potesse essere e comportare la scelta di diventare scout nautici. Probabilmente si pensava all’uso di canoe e derive… fine a se stesso, e… basta. Invece, con il tempo iniziammo a conoscere meglio ciò che si nascondeva dietro gli anfratti di questo indecifrabile ambiente acqua e ad apprezzare le opportunità che, anno dopo anno, questa scelta ci offriva.
Sicuramente un altro mondo da esplorare, stimoli ulteriori per i ragazzi e per noi capi, occasioni nuove per far passare messaggi che lo scautismo, solo terrestre, non ci offriva.
Da allora è stato un susseguirsi di attività e avvenimenti che hanno fatto crescere il nostro reparto e soprattutto i ragazzi e le ragazze che ne fanno parte.
Oggi, voltandomi indietro per guardare la lunga scia tracciata sull’acqua, non posso che essere sorpreso di quanto il nostro Gruppo è stato capace di costruire in questi quattro anni. 
Molto però resta ancora da fare. Una ricerca più approfondita per meglio sfruttare le infinite opportunità offerte da questo ambiente educativo, ma soprattutto come coinvolgere maggiormente e stimolare i capi della Branca R/S, per dare continuità alle scelte fatte a suo tempo come comunità capi. Ci rimane solo un unico grande problema (qualche malizioso dirà: solo uno?) che, almeno per ora, non è stato possibile risolvere. Siamo l’unico reparto nautico della Sardegna, con tutto ciò che ne consegue. È per questo motivo che abbiamo iniziato da tempo una campagna di diffusione del “Virus acqueus”, certi che quanto prima l’epidemia si diffonderà tra i capi (ndr Perché sono i capi i più resistenti al contagio).
Nel frattempo però vogliamo rivolgere anche un invito a tutti i “gruppi terrestri”: «Non abbiate paura» di avventurarvi nell’ambiente acqua. All’inizio, come è stato per noi, l’ignoranza (nel senso di non conoscenza) di questo ambiente educativo potrà farvi sorgere mille interrogativi; vi renderete conto però, a distanza di tempo, che si trattava solo di falsi problemi, o meglio di problemi non impossibili da risolvere. Un pizzico di follia e di fantasia come ci è proprio, e... Vi accorgerete allora di aver perso, in questo frattempo, una infinità di opportunità che l’allargamento dell’ambiente educativo all’acqua vi avrebbe offerto. Non titubate oltre, immergetevi in questa avventura! Tenendo presente ciò che ha detto B.-P. “Ogni ragazzo normale ha (ospero che abbia) il desiderio, in un momento o nell’altro, durante la sua adolescenza, di evadere sul mare. Ebbene, noi gli diamo i mezzi per diventare un navigatore e un avventuriero, sia pure in scala ridotta, e quindi egli acquista, grazie al suo entusiasmo, molte virtù virili, sul piano fisico, mentale e morale”.
Avremo occasione di riparlarne tra qualche anno. Ancora e poi ancora… provate per credere! Buon vento e buona rotta. 
 
Francesco Caocci
Cagliari 3
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  
 

Le varie tappe

Le principali tappe della nostra rotta di avvicinamento all’ambiente acqua:
Settembre 2003 - Nasceva il nucleo di E/G che sarebbe diventato poi l’attuale reparto nautico;
Settembre 2004 - La comunità capi,dopo un anno di “sperimentazione”, con la stesura definitiva del nuovo progetto educativo di gruppo, decideva di allargare l’ambiente educativo, fino ad allora utilizzato (terrestre),all’ambiente acqua;
Ottobre 2004 - Riconoscimento ufficiale del reparto nautico da parte dell’Incaricato nazionale al settore nautico,Mario Lorido. 
 
[articolo tratto da P.E. n° 5/2008] 
 

Questo sito utilizza i cookies per migliorare l’esperienza di navigazione. L’informativa completa sulla Privacy e l’utilizzo dei cookies è di seguito riportata. Privacy Policy.

Accetto i Cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information